CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Liscia e gassata, acqua gratis all'Ikea

ikea distributori acqua KM0-350x200iniziativa a supporto dell’ambiente quella promossa da alcuni punti vendita dell’Ikea. Seguendo iniziative analoghe già avviate in altri comuni, le sedi Ikea di Carugate, Corsico, San Giuliano Milanese e Padova, hanno installato per i clienti una casetta dell’acqua. L’erogazione è riservata ai possessori della carta “IKEA family”. Basta strisciare la tessera nel lettore e così si può erogare acqua liscia o gassata .La tessera è gratuita e si può richiedere all’interno del negozio.
E’ stato stimato che una famiglia media, composta da 3 persone, può arrivare a risparmiare intorno ai 500 € all’anno a fronte di un costo pari a zero.


L’azienda Ikea, in linea con principi della propria attività, in questo modo sostiene l’ambiente.

Il Sindaco di Corsico condivide questa politica di rispetto dell’ambiente e valuta positivamente il sostegno dato in questo senso da un esercizio privato. Questa distribuzione dell’acqua risulta un vantaggio per tutti i cittadini perchè l’acuqa è un bene pubblico e comune e questa iniziativa, che offre un servizio ai cittadini, non ha comportato nessun onere da parte del Comune.

Sostiene questa iniziativa anche l’IKEA di Padova dove èstata installata una casetta dell'acqua. Tutti i giorni dalle 8.30 alle 21.30,chi possiede IKEA Family, striscia la tessera e può prelevare litri di acqua liscia o gassata, gratuitamente. I clienti utilizzano bottiglie proprie. Sono consigliate le bottiglie di vetro.
vedi articolo sulle bottiglie di plastica

L’ acqua naturale è la stessa che esce dai rubinetti delle nostre case, ma in queste casette dell’acqua si trova anche quella frizzante che viene gassificata con un trattamento.
Considerando che l’Italia è un paese con un alto consumo di acqua in bottiglie di plastica, IKEA, dando questo servizio, sostiene l’uso consapevole dell’acqua e di conseguenza della gestione dei rifiuti causati dalla plastica.